Picture

Bombardamenti aerei dell'aeronautica libica sui civili provocano 1000 morti "dicono alcuni testimoni". Notizia ripetuta come un mantra ovunque. Telegiornali e giornali tutti, e i cosidetti giornalisti che commentano subito l'accaduto...
Accaduto?? Ma cos'è, tutto qua? I giornalisti proprio non esistono più a questo mondo. Qualcuno ai vertici delle corporations governative che sono i media, mette in giro la notizia di cui c'è bisogno, e tutti i cosidetti giornalisti ripetono la frasetta chiave come pappagalli, accontentandosi di citare alcuni non ben identificati testimoni.

A parte che Gheddafi è al potere da oltre 40 anni, e sarà anche crudele, ma avrà ben imparato qualcosa..., io penso che lo sappia che bombardare i manifestanti con gli aerei provocando un migliaio di morti non sarebbe la mossa più saggia per il suo futuro... Comunque, in Libia è in corso una rivoluzione, non lo voglio certo negare, ma è una rivolta che non nasce da una grande mobilitazione popolare come quella egiziana, dove da subito si vedevano decine di migliaia persone assiepate in piazza, qui le prime e pochissime immagini che arrivano ...sono di alcune decine, o al massimo un centinaio di giovani uomini, che inneggiano e combattono e creano disordini. Ma non uno straccio di immagine..., telefonini, satelliti, Google Earth, nessuno ci ha fatto vedere questa grande folla libica scesa in piazza a dare il via alla rivoluzione...

Durante il cosiddetto periodo dei bombardamenti: ''Dal luogo nel quale mi trovo non constato niente, la città è silenziosa ed è ferma. Non c'e' niente che faccia pensare agli scontri, anche se ho avuto notizie di scontri e saccheggi avvenuti nella notte. La comunità cattolica non ha incontrato finora particolari difficoltà''' dichiara mons. Giovanni Innocenzo Martinelli, Vicario Apostolico di Tripoli. Secondo il vescovo, molte informazioni sono decisamente difficili da verificare, mentre "molte cose dette sono inesatte come ad esempio notizie secondo le quali la cattedrale e l'aeroporto sarebbero stati bombardati, che a me non risultano affatto".

E sempre riguardo al bombardamento aereo, un mio amico scozzese mi ha detto che la BBC ha dichiarato: "ci sono immagini cruente che non vi mostriamo che verificano quanto accaduto". Verificano?? O le mostrate, o non verificano niente...! mi ha detto il mio amico, molto giustamente. Poi sono riuscito a trovare un video su Youtube, con l'avvertimento di immagini molto cruente, che proverebbe il grande bombardamento. Io non l'ho guardato, per l'avvertimento appunto (e perché non sono un giornalista), ma nel fermo immagine del video si vede un corpo sventrato su un lettino di ospedale. Voglio dire, questo potrebbe provare che ci sia una guerriglia in corso con armi da fuoco (ammesso e non concesso che si tratti di immagini di oggi e della Libia...), ma non prova comunque che l'escalation dei fatti sia quella di una folla pacifica che manifesta e del governo che la bombarda.

Sicuramente ci sono dure azioni di guerriglia da parte della guardia di Gheddafi, ma probabilmente ci sono infiltrati stranieri o filo-americani che hanno fomentato i disordini, e che armano la rivolta. Gli imperi o si espandono o muoiono, è il loro mestiere...
E questo bombardamento sui civili che ha provocato 1000 morti secondo alcuni testimoni, e che ha fatto il giro dei telegiornali, secondo me è una sceneggiatura scritta negli uffici della CNN & company, e diffusa in tutto il mondo. 
E questo perché? Per creare indignazione e orrore nell'opinione pubblica (libica e internazionale), per esacerbare il conflitto, e creare così un clima adatto che giustifichi un qualsivoglia cambio di regime, e un intervento americano in Libia, diretto o indiretto che sia.

In modo da poter finalmente mettere a capo di un paese strategicamente molto importante un amico degli interessi dell'occidente. E in modo da poter mettere le mani sui grandissimi giacimenti di gas naturale e di petrolio della Libia. (Non saremmo mica ancora così ingenui da credere che le potenze mondiali facciano sentire il loro peso perché sono interessate alla democrazia e ai diritti umani...).

E poi dai, voglio dire, "secondo alcuni testimoni...", da quando in qua gli aerei in cielo sono difficili da vedere??, ci dovrebbero essere migliaia di testimoni... 
Comunque, quello che volevo dire è che se in Libia è in corso una rivolta contro il regime Gheddafi, la situazione è molto complessa, cioè esiste una manipolazione degli eventi molto ovvia, e molto importante, di cui è indispensabile tenere conto, se vogliamo capirci qualcosa. 

E al di là della propaganda di regime, direi che c'è della verità, nella versione della tv di Stato libica. Su un banner apparso sullo schermo dell'emittente di Tripoli si leggeva: “fratello cittadino, dicono che sia in corso una strage in molte città libiche e nei villaggi. Come sai, fa parte della guerra mediatica e psicologica fatta di bugie e di voci fatte girare allo scopo di distruggere il tuo morale, la tua stabilità e per condizionare le tue scelte". E poi in un altro mesaggio: "Non credete alle notizie false diffuse dai canali satellitari che ti avvelenano”.

E comunque, pur trattandosi di una situazione diversa, perché il regime autoritario sconfitto era filo-americano, vorrei ricordare come è finita la rivoluzione in Egitto, almeno per il momento: gli egiziani, dopo una gigantesca mobilitazione e una gloriosa vittoria, hanno salutato l'ascesa al potere dell'esercito del Generale Tantawi, amico personale di Mubarak, e ministro della difesa per 25 anni. Esercito egiziano che riceve 1.5 miliardi di dollari all'anno in aiuti militari dagli Stati Uniti (è il secondo esercito più finanziato dagli americani dopo Israele). 
Ma non ci avevano detto che c'era stata una rivoluzione?
 
 
Picture
Non so bene cosa, ma vorrei dire qualcosa a denuncia della gigantesca, arrogante e pericolosa ondata di moralismo guardone che sta impazzando in Italia, e a difesa della libertà e della dignità delle persone, di tutte le persone (ebbene sì, magari non ci avete mai pensato ma anche quelli e quelle che frequentano la villa San Martino di Arcore sono persone), il cui sputtanamento e la cui diffamazione è diventato uno sport nazionale.

Qualcosa su questa ipocrita santa inquisizione di comodo, portata avanti da magistrati, giornalisti, intellettuali, artisti, servizi segreti, ex-sessantottini, post-fascisti, femministe, preti, studenti ...tutti insieme appassionatamente, e tutti uniti in un solo odio e in un solo grido: Vergogna!

Il frutto dell'anti-berlusconismo è ormai maturo, ed è ovviamente quello della follia. Perché essere "anti" significa per definizione essere totalitari. Certo, un "anti" può nascere per ragioni nobili, ma una volta cresciuto si trasforma sempre nell'altra faccia della stessa medaglia, della stessa cosa che si propone di combattere...

E l'Italia, come un calzino, si è ribaltata completamente. Ultimamente per trovare qualcuno con un minimo di buon senso che difenda i principi elementari del diritto e della persona, bisogna andare a leggere Il Giornale, ovvero il quotidiano della famiglia del Presidente del Consiglio, la voce del padrone insomma... Il mondo al contrario.

Riporto qui in particolare un caso recente che mi ha molto colpito. Una giornalista del Giornale scrive un articolo sul magistrato di Milano Ilda Boccassini, in cui viene portata alla luce una sua vecchia presunta relazione amorosa con un giornalista di Lotta Continua. Un articolo fuori luogo, magari anche stupido, io non l'ho letto, questo non è il punto. Il punto è che la procura di Roma ha subito mandato i carabinieri a casa della giornalista Anna Maria Greco, autrice dell'articolo. La giornalista è sta svegliata di notte, e la sua abitazione è stata perquisita. E' stata poi fatta spogliare completamente, ed è stata sottoposta a perquisizione corporale. Il tutto per cercare le fonti della notizia da lei pubblicata. E il tutto ai danni di una persona che non è nemmeno indagata.

Questa sì che è una cosa vergognosa, e molto, molto preoccupante. 
Voglio dire, vale per tutti la libertà di informazione, o vale solo per la sinistra e per l'opposizione a Berlusconi? 

Se un giornalista viene perquisito e intimidito dai magistrati perché parla male della Boccassini, tutto questo va bene? Non so, non ho sentito nessuno dei famosi paladini della libertà di stampa lamentarsi. E' questa la "democrazia" che ci aspetta...?

O la democrazia è solo impiegare le risorse della giustizia per spiare per un anno nel buco della serratura la vita privata e sessuale di un Presidente del Consiglio, alla quale solo persone consenzienti prendono parte, per poi, guarda caso pochi giorni dopo il fallimento della mozione di sfiducia del 14 dicembre, iscriverlo sul registro degli indagati...?

E come mai si sa tutto di quello che riguarda o riguarderebbe Berlusconi, a parte il colore delle sue mutande, e i magistrati non si preoccupano di come mai tutte queste informazioni che dovrebbero rimanere riservate almeno fino a certe scadenze processuali, vengano immediatamente date in pasto a tutta l'opinione pubblica...?

To be continued... (forse, se ne ho voglia).
 
 
Picture

Ma viviamo in uno stato laico o cosa?
So che ultimamente squalificano i concorrenti dai reality show causa bestemmia, ma la tv è la tv, vabbè, il concorrente si scusa in ginocchio davanti ai milioni di telespettatori ma ormai è fatta e deve abbandonare il paradiso della tv. Ma addirittura nel calcio..., cos'è, una conseguenza dell'11 settembre e della guerra del bene contro l'islam barbuto e cattivo tutta questa  sacralità violata dalla bestemmia?

Rolando Bianchi bestemmia durante la partita di calcio Torino-Brescia, e viene squalificato per una giornata. Sono i dirigenti del Brescia a denunciare una presunta espressione blasfema pronunciata dal giocatore, e la prova televisiva sembra confermarlo. I dirigenti del Brescia hanno reso giustizia a Dio e l'avversario è squalificato, salterà la finale dei play-off di serie B.

Il che mi fa venire in mente quando i giocatori dopo un goal fanno il segno della croce e ringraziano il cielo come se Dio tifasse per loro e contro quei profani della squadra avversaria quei bastardi, è veramente uno spettacolo demenziale.

Ad ogni modo, Rolando Bianchi squalificato. Anzi no, contrordine:
la corte federale accoglie il ricorso del Torino. Ma non perché il fatto contestato è assurdo, non perché la bestemmia è comune nel mondo dello sport e addirittura una tradizione nel calcio amatoriale un po' come mangiare i tortellini a Natale è una tradizione in Emilia Romagna. Il ricorso è stato accolto non perché il Vaticano non c'entra niente con la Lega Calcio e il fatto contestato è irrilevante, no,
la squalifica è stata revocata perché l'attaccante del Torino ha sostenuto di non aver mai bestemmiato. E per provarlo la società granata ha prodotto una perizia sul labiale del giocatore.
Ha detto "zio cane" - aveva spiegato il presidente del Torino, Urbano Cairo - e lo proveremo».  E così è stato. Assolto.

L'ipocrisia e la follia regnano sovrane. (Insieme al Vaticano, si capisce).
E mi viene in mente un'altra follia molto più grave, la pornostar Brigitta Bulgari arrestata e messa in carcere con l'accusa di pornografia minorile. Per aver fatto uno spettacolo in una discoteca durante il quale si sarebbe fatta toccare dal pubblico e sarebbero stati presenti anche dei minorenni.
Picture
Il provvedimento a suo carico e' stato disposto dal gip di Perugia in seguito ad un'indagine condotta dai militari della compagnia di Gubbio. Ma questi qui di Gubbio, non avevano proprio un cazzo da fare?
Con decine di migliaia di bambini che scompaiono nel nulla (200.000 all'anno solo negli Stati Uniti - noi vediamo 2-3 bambini scomparsi all'anno al telegiornale e pensiamo  che i numeri siano quelli...), molti dei quali vittime di pedofilia e di riti satanici (attività entrambe molto diffuse che riguardano per lo più una fascia sociale alta che è in grado di insabbiare regolarmente ogni indagine sul nascere), complimenti davvero a quei coglioni dei militari di Gubbio e del gip di Perugia per il loro ridicolo e inutile compitino, bravo! (con l'accento alla francese).

Va beh, basta così. Forse continuo questo discorso un'altra volta... Certo la legge è veramente un circo pieno di pagliacci e animali.
Mi pare inutile entrare nel merito della vicenda Bulgari, ma per fortuna c'è il lieto fine, è di oggi la notizia che il tribunale del riesame ha accolto le richieste della difesa, e la ragazza ungherese è di nuovo in libertà, dopo 11 giorni di carcere e alcuni giorni di arresti domiciliari. Beh, almeno si sarà fatta un po' di pubblicità con tutta questa storia. Buon per lei che è un personaggio famoso, altrimenti credo sarebbe ancora in carcere e chissà per quanto tempo...
 
 
Sinceramente non so bene di cosa scrivere...
Sto notando che su internet ormai quasi tutti sanno, almeno qualcosa... Le cose sono cambiate davvero tantissimo in questi ultimi anni, mi sa che questa storia del 2012 e del cambiamento di consapevolezza dell'uomo ci azzecca in pieno. Mi ricordo a fine anni 90, quando leggevo David Icke e scoprivo piano piano cosa succedeva e succede veramente nel mondo dietro alla facciata fondotinta dei media e del sistema. Superata (almeno in parte) la fase di shock, era un po' come diventare parte di una élite di emarginati, o pazzi, perché parlarne in giro di queste cose era praticamente impossibile.
Invece oggi..., per esempio ho appena scoperto che nientepopodimeno che al parlamento europeo, Mario Borghezio, rappresentante della Lega Nord e del gruppo parlamentare Europa della Libertà e della Democrazia, ha presentato una conferenza di Daniel Estulin. Estulin è un giornalista indipendente che si è distinto per aver portato alla luce il gruppo Bilderberg e le sue riunioni segrete, dove ogni anno uomini ai massimi livelli del sistema politico, finanziario, imprenditoriale, medatico, rappresentanti delle famiglie reali, tutti al seguito si riuniscono  protetti da squadre di servizi segreti e dal silenzio dei media ufficiali, per pianificare a nostra insaputa il bene e il male del mondo, ovvero per decidere chi fare eleggere, chi bombardare, cosa rendere obbligatorio, cosa vietare, quanta e quale moneta stampare, eccetera...
Picture
Leggi il discorso di Estulin (italiano). Guarda il video di Estulin a Bruxelles (inglese).

Questa conferenza al parlamento europeo è praticamente in concomitanza con la riunione 2010 del gruppo Bilderberg, che si sta incontrando proprio in questi giorni a Sitges, in Spagna. E su questa riunione le prime fonti dei ricercatori e delle talpe più stagionate portano alcune notizie rassicuranti, ovvero notizie di scontento e disagio all'interno dell'élite, che sta vedendo i propri piani di azione e di controllo globale andare a rilento a causa di una chiara presa di cosapevolezza della popolazione. Alcuni degli invitati alla riunione avrebbero addirittura rinunciato a presenziare per paura di vedere i propri nomi diffusi e associati al marchio Bilderberg.

Insomma, nonostante tutto...
e nonostante il mare insanguinato di rosso marca British Petroleum come le profezie della Bibbia e di Nostradamus sembrerebbero indicare, nonostante il presidente Obama abbia lasciato la gestione e risoluzione di questa gigantesca catastrofe nelle mani di una corrotta e inadempiente corporation privata come se stessero avvelenando solo la loro piscina privata martini e tartine per tutti, nonostante la distruzione della vita marina, nonostante la stagione degli uragani nel Golfo del Messico porterà il petrolio nell'atmosfera e nella terra ferma, nelle pioggie nei campi, ovvero nei bicchieri e nei piatti degli americani e non solo, nonostante il fatto che se non si muovono a chiudere questa falla prima o poi il petrolio arriva anche a Forte dei Marmi perché la terra è rotonda mi sembra, nonostante le profezie del 2012 parlino anche di grandi catastrofi e non solo di un cambiamento di consapevolezza, devo dire di essere molto ottimista.

Ogni mese che passa mi sembra di vivere in un altro mondo, tutto sta accelerando in maniera esponenziale. Il risveglio dell'umanità così come le crisi nel e del mondo, così come la violenza e le tenaglie del sistema di potere dominante che tenta ormai in tutti i modi di salvare il proprio castello (di carta e sangue).
Penso che sia un po' come per le ferite: prima di guarire bisogna che venga a galla tutto il marcio, e farci i conti. E' il processo di guarigione, sta andando tutto bene secondo me.
Picture
 
 
Picture
Hanno decapitato una nazione. Una nazione importante, la bandierina bianca e rossa oltre a essere bella grande, è proprio lì in mezzo all'Europa, tra Occidente e Oriente...
Ora io non sono per nulla un esperto di Polonia, più che Kubica il pilota di formula 1 altri polacchi di nome non me ne vengono in mente.

Ma ci vuole molto poco a rendersi conto che si tratta di un assassinio. O meglio di un colpo di stato, perché si è riazzerato tutto, e fra 2 mesi ci sarà una nuova classe dirigente che andrà a ricevere il voto degli elettori.

E sono imbarazzato per i giornalisti che nemmeno gli passa per la testa di farsi qualche banale domanda... La solita farsa dei media. Il presidente polacco Lech Kaczynsky e mezzo governo, inclusi diversi ministri, il capo di stato maggiore, il governatore della banca centrale, personalità storiche, un vescovo, membri dell'opposizione... tutti insieme appassionatamente sullo stesso aereo, in viaggio verso la Russia. Per una commemorazione dell'eccidio di Katyn di 70 anni prima.
E succede che al pilota gli dicono di non atterrare, di cambiare destinazione causa nebbia, ma lui per ben 4 volte ignora le direttive della torre di controllo e finisce per andarsi a schiantare con la classe dirigente della Polonia seduta alle sue spalle.
Eh??? Dobbiamo credere a questa storia?

Se non vi suona assordante nelle orecchie un allarme avete guardato troppa troppa televisione, che sia Ballando con le stelle o Ballarò...
Ma come è possibile che un pilota con a bordo l'élite di una nazione tenti per 4 volte un atterraggio di fortuna ignorando ogni protocollo standard e ogni buon senso?

E poi le foto dei rottami con quel pezzetto di fusoliera, vi sembra il rottame di un aereo con un centinaio di passeggeri che sbaglia un atterraggio? A me sembrano più i rottami di un aereo che è esploso in cielo. Ci sono reportage che indicano i rottami sparsi per un'area di un chilometro. E non è che qualche alberello riduce così un aereo di quella dimensione che fallisce un atterraggio. E le interviste ai testimoni che raccontano la loro versione dove sono? E le foto, non sono un po' pochine? non è la storiella di un ubriaco che è finito in un fosso con la macchina il sabato sera...

Ma poi, come è possibile che tutti questi personaggi di stato salgano tutti sullo stesso aereo? Perché era già morto, altrimenti ci facevano anche salire Papa Wojtyla su quell'aereo... Ci sono delle procedure elementari di sicurezza che tutti i governi seguono durante i voli aerei, è assurdo che tutti questi personaggi chiave del governo salgano sullo stesso aereo per poi addirittura andare a atterrare in Russia... E  poi dov'era la scorta aerea dei servizi di sicurezza polacchi, non c'era?
Tra l'altro la cerimonia ufficiale dell'eccidio di Katyn si era già tenuta il mercoledì, con la presenza di Putin e del primo ministro Donald Tusk... Mah, ci saranno davvero saliti tutti (o di loro volontà) su quell'aereo ?

Comunque, sicuramente sono in tanti che festeggiano questo riazzeramento della Polonia. A parte i polacchi, perché il presidente piaceva ed era da molti riconosciuto come uno che non ci stava al vecchio sporco gioco della politica.
Riporto qui alcuni fatti, tentativi e disobbedienze recenti del governo polacco:
-lotta alla corruzione interna come punto centrale dell'azione politica
-lunga opposizione al (fraudolento) trattato di Lisbona che in pratica certifica una costituzione europea aggirando e evitando il voto popolare che l'aveva in precedenza bocciata
-Rinvio dell'adozione dell'Euro di tre anni al 2015 (ovvero prolungamento della sovranità monetaria e quindi nazionale). E in generale un atteggiamento molto critico nei confronti della commissione europea, che viene redarguito più volte dalla commissione stessa.
-Recente rifiuto di un ulteriore prestito miliardario del fondo monetario internazionale (sistema con le quali le élite globali dei cosidetti illuminati si impadroniscono delle nazioni)
-Giusto pochi giorni fa, intervento della banca centrale polacca per svalutare lo Zloty (moneta polacca) e favorire la competitività dell'economia polacca (a discapito dell'area euro)
-Pochi mesi fa il rifiuto categorico della Polonia di allinearsi nell'acquisto delle tonnellate di vaccini per l'influenza suina, con il ministro della sanità che denuncia la truffa in parlamento.

E poi c'è il fronte russo:
-Appoggio per il progetto (poi bloccato) di uno scudo missilistico americano che l'amministrazione americana voleva installare in Polonia. Con grante fastidio della Russia, Kaczynsky era notoriamente filo-occidentale e quindi geopoliticamente molto scomodo per la Russia.
-E il fronte russo mi sembra sospetto, non solo per il fatto che l'aereo è caduto in Russia..., ma per il fatto che la strage è avvenuto nel settantesimo anniversario del massacro di migliaia di ufficiali, intellettuali e cittadini polacchi da parte dell'Unione Sovietica di Stalin, e il simbolismo non è in nessun modo da sottovalutare, perché il potere politico e militare, ufficiale o occulto che sia, è in gran parte di estrazione massonica e quindi ritualistica.
-Appoggio della Polonia alla Georgia e all'Ukraina che potrebbe aderire alla NATO. E si tratta di aree sulle quali la Russia rivendica ancora oggi la propria influenza.
-Guarda caso solo pochi giorni fa in Kyrgyzstan, altra area di interesse geopolitico per la Russia, viene ribaltato un governo filo-occidentale...
-Opposizione della Polonia al gasdotto Nord Stream, il ministro degli esteri polacco Sikorski lo dichiara uno spreco di denaro. Il progetto è appoggiato da Russia e Germania.

Beh, non si trovano molte informazioni sul fronte russo, e io come già detto so molto poco della Polonia..., ma hanno incaricato l'ex KGB Putin dell'inchiesta sul disastro aereo, quindi stiamo tranquilli che la verità vedrà la luce.
E poi il signor CNN RAI e BBC erano lì e sanno tutto, hanno solo risposte e nessuna domanda.
Ah, le previsioni del tempo dicevano che sul posto non c'era la nebbia, solo qualche nuvola. Ma si sa che sbagliano sempre... dirà Putin.
Credo che sia l'evento potenzialmente più destabilizzante dall'11 settembre. Non lo so, speriamo bene.
Un saluto a Lech Kaczynski e alle altre nuvole nel cielo.
 
Aggiornamento, 14 Aprile:
Aggiungo questo video segnalatomi in un commento. E' un video amatoriale girato sul luogo della sciagura prima ancora che arrivassero i soccorsi. Si può notare facilmente l'assenza di tutto ciò che si dovrebbe trovare, ovvero niente cadaveri, niente bagagli, niente indumenti o oggetti personali, niente. Solo un po' di fuoco e qualche piccolo rottame nonostante si trattasse di un aereo con un centinaio di persone  a bordo... Questo lascerebbe pensare che le autorità polacche in questione siano state eliminate altrove, e che per giustificare la loro morte sia stato poi inscenato un improbabile viaggio e incidente aereo con tutti quanti a bordo...
Notare anche l'assenza di nebbia, la foschia grigia che si vede sembra essere dovuta al fumo degli incendi, mentre lateralmente (0:45) la visuale appare limpida, o almeno non ostacolata dalla nebbia.
 
 
24 febbraio 2010, Bruxelles. Performance da 5 stelle di Nigel Farage, parlamentare europeo, che attacca il presidente del consiglio europeo Van Rompuy e il sistema palesemente antidemocratico che lo sostiene e che govena l'Europa. Da vedere anche solo per lo spettacolo, per chi non è interessato alla questione libertà.
(...)onestamente, lei ha il carisma di uno straccio umido e l'apparenza di un impiegato di banca di basso grado. E la domanda che vorrei porre..., la domanda che vorrei porre, che tutti noi vorremmo porre è: chi è lei??
Io non ho mai sentito parlare di lei, nessuno in Europa ha mai sentito parlare di lei. Vorrei chiederle, presidente, chi ha votato per lei? E secondo quale meccanismo? Oh, lo so che la democrazia non è molto popolare da voi..., e quale meccanismo hanno a disposizione i popoli d'Europa per rimuoverla?(...)
 
 
Marzo 1997: a Phoenix avviene uno degli avvistamenti di UFO più clamorosi. Almeno 10.000 testimoni vedono un'astronave triangolare della grandezza di un miglio circa, sorvolare a bassa quota e in totale silenzio tutta la città e lo stato dell'Arizona.
Anche l'ex governatore dell'Arizona Fife Sygmington che all'epoca tace, recentemente viene allo scoperto e ammette di essere stato anche lui diretto testimone di quella che ritiene essere un'astronave aliena.
Agosto 2007: Luci simili a quelle dell'UFO di Phoenix avvistate a Parma
Maggio 1990: in Belgio centinaia di persone tra cui pattuglie della polizia osservano un UFO di forma triangolare. Due F16 dell'aeronautica militare belga vengono fatti decollare per inseguirlo... finché l'oggento sparisce all'istante con un'accelarazione improvvisa (servizio Rai).
Aprile 2007: All'altezza del Guernsey un esperto pilota commerciale British Airways e diversi passeggeri sono testimoni dell'apparizione di un UFO della grandezza di un miglio circa.
Luglio 1952: a Washington avviene uno dei più significativi avvistamenti. Civili, forze dell'ordine e aeronautica sono testimoni dell'apparizione al di sopra di Washington e della Casa Bianca di oggetti voltanti non identificati. Gli avvistamenti avvengono per più giorni e sono moltissime le testimonianze.
Ottobre 1954: a Firenze l'arbitro si vede costretto a sospendere la partita di calcio Fiorentina-Pistoiese causa UFO. I tifosi e i giocatori alzano gli occhi al cielo per seguire le evoluzioni di 2 misteriosi globi volanti, che rilasceranno poi per tutta la città un filamento biancastro.
Picture
Ora, io non è che voglio dimostrare niente, riporto solo alcuni fatti ben conosciuti.
E all'interno degli apparati militari, dell'aeronautica e della NASA l'esistenza di oggetti volanti non identificati di natura aliena è ormai una questione data per scontata.
Fra un po' anche i pali della luce lo sanno che gli alieni esistono... La monumentale arroganza di chi ancora crede che l'uomo sia l'unica forma di vita intelligente nell'universo, è davvero comica. Come fa una cosa infinita a avere un'intelligenza finita, ovvero limitata all'uomo? Bah...
La non-esistenza degli alieni è una impossibilità matematica.

E nonostante i governi e le chiese, facciano di tutto per tenere a bada le informazioni su questi avvistamenti - cioè per mantenere il loro potere sulle masse, le cose stanno cambiando velocemente. E anche se non è ancora terminata la fase della ridicolizzazione della verità - basti vedere tutti i video satirici e demenziali di finti UFO che si trovano su youtube, il numero di persone consapevole del fenomeno sta ormai raggiungendo la soglia necessaria a cambiare il modo di pensare della società.

E "l'ufficializzazione" dell'esistenza degli alieni sarà ovviamente la distruzione delle religioni storiche e la fine delle guerre di religione e degli imperi di potere che esse giustificano e mantengono in piedi.
Che come la mettiamo con i vari testi sacri, e la genesi, e i popoli eletti, e i comandamenti e il figlio di Dio..., quando arrivano quegli ometti verdi o grigi dallo spazio, dove li infiliamo nella storia?
Sarà molto divertente...
 
 
Facevo un po' di zapping olimpico e sono finito per sbaglio su Rai Uno dove l'eterno Pippo nazionale presentava questo cantante e canzone. E la mia domenica un po' sonnolenta si è ravvivata. Intelligente, e molto molto divertente. Lo metto sotto la categoria disinformazione perché proprio la disinformazione è l'argomento della canzone... Veramente bravo, anzi bravo' accentato alla francese.

C’è – L’Italia paese di Santi
pochi idraulici e troppe badanti
C’è l’Italia paese della Liberté
Egalité e del Gioca Giuè!
C’è – l’Italia s’è desta ma
dipende dai punti di vista
C’è la crisi mondiale che avanza
e i terremotati ancora in vacanza

Meno male che c’è Carla Bruni
Siamo fatti così – Sarkonò Sarkosì
Che bella Carla Bruni
se si parla di te il problema non c’è...
 
 
Picture
1 ottobre 2009:
In un evento senza precedenti, un meeting internazionale organizzato dall IBD -Inter-american Development Bank, più di 500 rappresentanti del settore privato tra cui rappresentanti delle maggiori multinazionali, e 150 rappresentanti del settore istituzionale governativo e non, si incontrano a Port-au-Prince, Haiti.
La delegazione statunitense è la più numerosa. Persino Bill Clinton è presente.

"Per troppo tempo Haiti è stata una terra di opportunità sprecate", ha detto il rappresentante di IBD Luis Alberto Moreno. "Penso che Haiti adesso sia pronta ad attrarre investimenti privati".

13 gennaio 2010:
Devastante terremoto a Haiti, epicentro a 15 km dalla capitale Port-au-Prince.

10 dicembre 1976:
la risoluzione delle Nazioni Unite 31/72 proibisce l'uso militare o ostile di tecniche di modificazione del clima.
Questo per dire già 34 anni fa si sapeva che il clima può essere modificato, e catastrofi naturali possono create artificialmente e quindi utilizzate come armi di distruzione di massa. Per tutti quelli che credono che il controllo climatico sia un argomento da annoverare nel genere fantasy.

agosto 1996:
dal documento AF 2025 dell'Air Force degli Stati Uniti:
"La modificazione del clima, offre al chi combatte la guerra un ampio raggio di opzioni per sconfiggere o controllare il nemico".
"La modificazione diventerà parte dei sistemi di sicurezza interni e internazionali, con applicazioni offensive e difensive, e può essere utilizzata come deterrente. L'abilità di generare precipitazioni, nebbia e tempeste e femoneni metereologici artificiali è parte integrante dele tecnologie militari"

1992:
HAARP (High Frequency Active Auroral Researh Project)
Si tratta di un programma di ricerca inaugurato nel 1992. Ci sono diverse sedi, ma la sede centrale si trova a Gakona, Alaska. Dove protette dalla massima segretezza 180 antenne sono in grado di sparare milioni di watt di onde radio a alta frequenza nella ionosfera. Viene presentato come un progetto sullo studio della ionosfera, ma è circondato dalla massima segretezza ed è finanziato e controllato direttamente dal programma di difesa militare americano.
Il progetto è stato sviluppato da Raytheon Corpration e British Aerospace Systems. Il cui business principale è quello di produrre armi e aerei da guerra per chi non lo sapesse.

HAARP è di fatto un'arma di distruzione di massa capace di destabilizzare il clima e l'ecosistema in ogni parte del mondo. Può provocare uragani, siccità e terromoti. Distruggere aeroplani e satelliti senza lasciare traccia. Interrompere e interferire col sistema di comunicazioni elettronico del pianeta.
E' inoltre in grado di influenzare direttamente la mente delle persone, sintonizzandosi sulla frequenza del cervello umano come ci si sintonizza su una stazione radio.

Per Magda Haalvoet, eurodeputata belga, si tratta di un tipo di armamento che implicherebbe conseguenze tecnologiche disastrose e metterebbe in pericolo la democrazia.

Molti pattern climatici anomali sono stati registrati negli ultimi anni. eccone solo alcuni:

marzo 2004, Brasile: il primo uragano di tutti tempi si forma in un bacino oceanico dell'Atlantico del Sud e provoca una dozzina di morti. E i meteologi si grattano la testa perplessi...
maggio 2003, Stati Uniti: 562 tornado hanno colpito gli Stati Uniti, abbondantemente al di sopra del recod storico.
agosto-settembre 2004, Caraibi: Alex, Ivan, Frances, Charley and Jeanne, 4 uragani distruttivi e una tempesta tropicale in sequenza tutti in breve periodo di tempo. E' una cosa senza precedenti nella storia dei Caraibi.

Terremoti, siccità e inondazioni sono notevolmente incrementati negli ultimi anni nelle nazioni nemiche o scomode per gli Stati Uniti, quali Iran, Iraq, Corea del Nord, e Cina.

2007, Golfo Persico:
Questo è un filmato piuttosto impressionante. Si vede la supericie del mare rossa, quasi infuocata, e alla fine le immagini dei pesci e dei delfini morti bruciati che sono stati trovati e analizzati. ...Ci vuole parecchia fantasia per credere che questo sia un fenomeno naturale. Al momento puoi ancora trovare la parte centrale di questo video con l'audio originale qui.

10 gennaio 2010:
picco di attività HAARP nei 2 giorni precedenti il terremto di Haiti.
Picture

Forse il gigantesco business della ricostruzione e il probabile futuro di un governo controllato dagli americani non è sufficiente per giustificare Haiti come target, sinceramente non lo so. Comunque la tecnologia per provocare questo tipo di catastrofi esiste, è stata creata apposta.

In chiusura, una piccolo spunto su quello che è ormai da tanti anni un obiettivo primario della politica americana e occidentale, ovvero la riduzione drastica della popolazione mondiale nei paesi del terzo mondo.

24 Aprile 1974: il National Security Memo 200, intitolato - implicazioni della crescita della poplazione mondiali per gli interessi e la sicurezza degli Stati Uniti, così riporta:
"Il dottor Henry Kissinger ha proposto nel suo memorandum alla NSC che la depopolazione debba essere la priorità della politica degli Stati Uniti rispetto ai paesi del terzo mondo."
 
 
Questo breve intervento di Borghezio al parlamento europeo ha fatto e sta facendo il giro del mondo. Bisogna riconoscergli che gli non è mai mancato il coraggio, anche se spesso a sproposito... Ma questa volta sono tutti con lui. Molto semplice e chiaro nell'esporre la natura della comunità europea, nella quale i cittadini (e gli stati membri gradualmente e silenziosamente privati della sovranità) non contanuo assolutamente nulla. E tutto è sotto il controllo di gruppi occulti quali Bilderberg e la commissione trilaterale...
E proprio Van Rompuy è stato poi nominato presidente pochi giorni dopo...

E di cosa si occupavano gli altri politici italiani (e non) in quei giorni...? Cosa c'era di più importante? E i giornalisti?, di cosa si occupava l'informazione? Significativi questi 2 titoli di prima pagina del 14 novembre: "E adesso ci mancava soltanto Veronica". "Alla camera lavorano in 4. Per parlare dell'Inter."
Picture
 
    Picture
    DisInformazione... E' un po' buffo ma oggi bisogna chiamarla così l'informazione, visto che il termine propaganda ha non solo invaso ma ha anche conquistato l'ambito dell'informazione, soprattuto quando questa è associata all'aggettivo "pubblica".